Chi siamo

ASSOCIAZIONE CULTURALE MITMACHER

Mitmacher è un neologismo tedesco. Mit – macher: fare con, fare assieme.

L’Associazione Culturale Mitmacher ha sede in Verona ed è nata nel 2012. Ne sono soci fondatori Giovanna Scardoni, Stefano Scherini, Martina Galletta e Luca Passeri. Realizza e diffonde spettacoli dal vivo, in particolare di teatro e teatro musicale, in Italia e all’estero.

CRONOLOGIA


Data la competenza di Passeri e Scherini con le marionette e il teatro di figura, come primo progetto viene realizzato Il complice” di Friedrich Dürrenmatt per attori e marionette, andato in scena a novembre 2012 presso il Teatro Camploy di Verona, all’interno del convegno internazionale sul teatro di figura organizzato dall’università di Verona – dipartimento di storia dello spettacolo; nell’ aprile 2013 a Sondrio all’interno della stagione teatrale del Comune e a novembre 2013 a Milano presso il Teatro Verdi, all’interno di IF festival internazionale di teatro di figura

Con il patrocinio del Comune di Milano, viene realizzata a Milano, al teatro Franco Parenti in occasione della Giornata della Memoria, la lettura scenica “Milano 1944, un amore” tratta dall’omonimo romanzo di Moreno Gentili, con la presenza del quintetto d’archi Architorti.

Nell’aprile del 2014, viene realizzato “Pollicino” spettacolo per attori e marionette adatto all’infanzia, messo in scena nell’ aprile 2014 a Villadossola presso la sala polifunzionale del Comune.

Nell’agosto del 2014, l’Associazione Culturale Mitmacher partecipa all’organizzazione e produzione di “Eclissi d’uomo”, spettacolo realizzato per le celebrazioni del centenario della Grande Guerra e inserito nel programma ufficiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri – struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale. Lo spettacolo realizzerà, a partire dal 2015, un’importante tournée estera istituzionale.

Nel 2015 Mitmacher ha prodotto Iliade – mito ieri, guerra di oggi, spettacolo liberamente tratto dall’Iliade di Omero e rivolto alle scuole secondarie, che ha visto il suo debutto a febbraio 2015. Lo spettacolo è stato riproposto anche nella stagione teatrale 2015/16 e 2016/17, ad oggi ha realizzato circa 100 repliche in tutta Italia, coinvolgendo più di 20.00 spettatori ed è stato ed è stato in programmazione nel 2016 e nel 2017 al Piccolo Teatro di Milano per oltre un mese in una versione speciale coprodotta dallo stesso Piccolo Teatro

Nel 2016 Mitmacher realizza e produce “Decameron 451”, in tournée nella stagione 2016/17.

MEMBRI


Giò1GIOVANNA SCARDONI. Dopo gli studi classici, mi sono diplomata alla Scuola di Teatro di Bologna, ho partecipato poi al Corso di Perfezionamento diretto da Luca Ronconi, che avevo incontrato nel 1996, quando mi assegnò il premio della critica al concorso “La parola e il gesto, quando il teatro è donna”. Matthias Langhoff mi ha scelta invece per la VII edizione dell’ Ecole des Maîtres” che ho fatto in Francia, Belgio e Russia. Ho un percorso d’artista molto eclettico, forse per merito, forse per inquietudine. Ho iniziato a calcare seriamente il palcoscenico quando, dal 1997 al 2000, ho lavorato al Piccolo Teatro di Milano e poi in alcuni tra i più importanti teatri italiani, dal Teatro Argentina di Roma all’Arena del Sole di Bologna, dal Teatro della Limonaia al Teatro Santa Chiara di Trento… Al San Carlo di Napoli nel giugno 2009, con la compagnia europea del Napoli Teatro Festival, ho debuttato come attrice e cantante nella pièce internazionale “L’Européenne” di David Lescot, con cui sono stata in tournée in alcuni tra i più importanti teatri francesi. Sono drammaturga e librettista d’opera, esperienza quest’ultima cominciata all’Accademia Chigiana di Siena. La musica ha uno spazio speciale nella mia vita e nel mio lavoro. Canto da molti anni, nel 2000 ho fondato il gruppo “Màtisha”, con il quale ho tenuto concerti ispirati al repertorio Sefardita. Da sempre lo sguardo e l’indagine sul femminile mi interessa a tutto tondo, ho debuttato infatti nel 2010 con l’Orchestra Haydn di Bolzano Trento un mio monologo sulla figura di Clara Schumann, “Se ami per la bellezza”, al Sociale di Como Calla’s Album,  un mio monologo su Maria Callas. Prodotto dalla Compagnia franco belga Inoutput, nell’ottobre 2012 al Cantiere Oberdan di Spoleto sono stata attrice in Ni Una Mas, monologo dedicato al  tema del femminicidio e della violenza sulle donne. Resto comunque e fondamentalmente un’attrice comica.


0022_t_035_11

LUCA PASSERI nasce a Milano nel 1968, si avvicina al teatro alla fine degli anni ’80 su consiglio della fidanzata, aspirante danzatrice, frequenta la scuola della Comuna Baires e prende parte a spettacoli in dialetto milanese.

Dopo aver prestato servizio militare come tamburino nella banda musicale della terza Brigata Missili Aquileja, si iscrive al “corso professionale per la formazione di attori” della Regione Lombardia dove si licenzierà nel 1991. Comincia a lavorare presso compagnie teatrali che operano nelle scuole superiori e dal 1993 diventa un membro stabile della compagnia di Gianni e Cosetta Colla, con cui collabora ancora oggi. In questo teatro, oltre a ricoprire ruoli come attore, apprende l’arte marionettistica e, più in generale, le modalità di produzione di spettacoli di teatro di figura: realizzazione di marionette, scenografie, stesura dei copioni, ecc.
Con questa compagnia è stato in tournèe all’estero, ha collaborato con importanti enti lirici ed è stato a sua volta insegnante di movimento marionettistico.
Parallelamente a questa attività recita in spettacoli di impegno civile con la compagnia Itineraria e con un gruppo di attori disabili.
E’ anche da sempre un batterista rock.


1112_1536cSTEFANO SCHERINI nasce a Torino, l’anno il 1971. Cresce tra i monti della Valtellina dove impara il significato del proverbio “dopo la salita c’è sempre la discesa”. Comincia gli studi universitari a Milano in giurisprudenza ma ben presto si accorge che il suo interesse per il diritto sta nelle arringhe degli attori che, al cinema, interpretano gli avvocati. Di conseguenza, chiude i codici e apre i manuali di teatro e recitazione. Dal 1992, dalla Scuola di Teatro del Comune di Sondrio, compie un lungo ed articolato percorso di studi teatrali che culmina nella borsa di studio vinta al Teatro Stabile di Roma per il Corso di Perfezionamento per Giovani Attori Professionisti con Luca Ronconi, con cui approfondisce la recitazione. Nel frattempo ha cominciato a recitare in compagnie di teatro ragazzi, anche per mantenersi, tra cui il Teatro di Gianni e Cosetta Colla di Milano dove apprende l’arte della marionetta a filo sino a diventare primo marionettista. Dal 1998, anno in cui si trasferisce a Roma, lavora ininterrottamente sulla scena teatrale nazionale, ricoprendo sempre ruoli di primo piano: tra gli altri è Romeo, Tereo l’upupa, Mercurio, il ciclope Polifemo, il messaggero dei Persiani, Prometeo, il rivoluzionario portoghese Monteiro Rossi, Dracula, l’Ecclesiaste. Comincia anche la sua carriera cinematografica e presta il suo corpo longilineo a importanti registi come Carlo Lizzani, Francesca Archibugi, Guido Chiesa, Davide Ferrario. Scambia battute davanti alla cinepresa con attori premi Oscar, Bob Hoskins e Murray Abraham; è diretto da un regista premio Oscar, Tornatore. E’ stato in Concorso al 68° Festival del Cinema di Venezia con il film di Gianni Pacinotti “L’Ultimo Terrestre” di cui era tra i protagonisti, ha recitato in inglese e nudo nel nuovo film di Peter Greenaway “Goltzius & The Pelican Company”. Non ha finora mai recitato ruoli comodi, muore spesso sulla scena e sullo schermo. Ora vive a Verona, dove sta cercando di apprendere il concetto di “pianura”.


NICOLA CIAFFONINicola Ciaffoni_2 (3)

Nato a Verona. Nel 2011 consegue la laurea magistrale in lettere antiche presso l’Università degli Studi di Verona. Nello stesso anno si diploma presso la Scuola del Piccolo Teatro di Milano. Ha lavorato come attore con Luca Ronconi ne Il Mercante di Venezia presso il Piccolo Teatro di Milano, con Damiano Michieletto ne Il Ventaglio presso il Teatro Stabile del Veneto e con Federico Tiezzi in Questa sera si recita a soggetto presso il Piccolo Teatro di Milano. Come assistente alla regia ha collaborato con Paddy Cunneen per il Fringe Festival di Edimburgo, Emanuele De Checchi per il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano e Laura Pasetti presso il Teatro Franco Parenti di Milano. Ha collaborato presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università degli Studi di Verona nell’ambito del Corso di Perfezionamento post lauream in Traduzione Letteraria per l’editoria e per il teatro. Ha recentemente fondato la compagnia indipendente LOCCHI32, la quale ha debuttato presso il Napoli Teatro Festival con il primo lavoro intitolato Save The World. Ha insegnato recitazione presso la Scuola del Teatro Stabile di Verona. Collabora come attore e regista con le associazioni Mitmacher di Verona, di cui fa parte come socio, e Charioteer theatre di Edimburgo.

Ama la musica. Pensa che il periodo migliore dei Pink Floyd sia quello con Roger Waters. Si ostina a credere che il 90% dei problemi della vita siano problemi di vocabolario.

Annunci